Q CELLS vince i processi per L'invalidazione di brevetto in Cina

Hanwha Q CELLS ha ricevuto un ulteriore riprova della tecnologia offerta ottenendo una sentenza di validità nel “processo per l’invalidazione di brevetto” avviato dal produttore solare cinese LONGi Solar per la tecnologia cellulare Q CELLS.


[Berlino, Germania, 17 novembre 2020] Hanwha Q CELLS (“Q CELLS”), leader mondiale nella tecnologia solare e fornitore di soluzioni energetiche complete, ha ricevuto un ulteriore riprova della tecnologia offerta ottenendo una sentenza di validità nel “processo per l’invalidazione di brevetto” avviato dal produttore solare cinese LONGi Solar per la tecnologia cellulare Q CELLS. Un ricorso contro le sentenze può essere presentato entro il termine legale per l'appello.

LONGi Solar ha presentato due ricorsi per dichiarazione di nullità contro Q CELLS nel luglio e nell'agosto del 2019 presso il Dipartimento di Riesame e Invalidazione dell'Ufficio Brevetti cinese (CNIPA), sostenendo che i brevetti della società relativi alle celle solari al silicio ad alta efficienza non fossero validi. Nei primi giorni di novembre, l'Ufficio Brevetti cinese si è pronunciato a favore di Q CELLS sostenendo la validità dei suoi brevetti. L'Ufficio Brevetti ha ribadito con determinazione che i diritti di proprietà intellettuale Q CELLS devono essere tutelati in Cina , ovvero nel mercato in cui viene prodotta la maggior parte delle celle PERC di tutto il mondo.

Sulla base dell'equivalente europeo di uno dei due brevetti recentemente riconosciuti dall'Ufficio Brevetti cinese (‘971, equivalente al brevetto europeo EP 2 220 689), Q CELLS ha intentato una causa in Germania per violazione del brevetto PERC contro tre società – JinkoSolar GmbH (“JinkoSolar”), REC Solar EMEA GmbH (“REC”), e LONGi Solar Technologie GmbH (“LONGi Solar”).

A giugno, il tribunale regionale di Düsseldorf, Germania, ha stabilito che JinkoSolar, REC e LONGi Solar hanno violato il brevetto Q CELLS. Sono pendenti procedimenti di ricorso e procedimenti di invalidazione paralleli. La sentenza di primo grado è provvisoriamente esecutiva contro garanzia. Q CELLS ha fornito tale garanzia e ha deciso di procedere all'esecuzione della sentenza. A seguito della sentenza del tribunale, sono state vietate le vendite e le importazioni dei prodotti contraffatti in Germania e sono stati imposti obblighi di ritiro e distruzione dei prodotti che sono stati commercializzati dopo il 30 gennaio 2019.

“Questa vittoria è un risultato davvero prezioso poiché la tecnologia esclusiva di Q CELLS è stata riconosciuta non solo nei mercati di vendita dell'energia solare, ma anche in quelli di produzione", afferma Daniel Jeong, Chief Technology Officer presso Q CELLS. “Q CELLS continuerà a fare del suo meglio per proteggere la propria proprietà intellettuale e per favorire l'innovazione, promuovendo al contempo una solida concorrenza per l'industria solare.”

Informazioni su Q CELLS

Q CELLS è un rinomato fornitore di soluzioni energetiche complete nel settore delle celle e dei moduli FV, accumulo di energia, attività in progetti downstream e vendita al dettaglio di energia. Ha sede a Seoul, Corea del Sud (quartier generale esecutivo globale) e a Thalheim, Germania (sede dedicata a tecnologia e innovazione), con diversi stabilimenti di produzione internazionali negli Stati Uniti, in Malesia, Cina e Corea del Sud. Attraverso la propria rete aziendale, che copre già Europa, America settentrionale, Asia, America del Sud, Africa e Medio Oriente ed è in continua espansione, Q CELLS fornisce ai propri clienti ottimi servizi e partnership a lungo termine sui mercati commerciali, governativi, residenziali e delle utility. Per maggiori informazioni visitate il nostro sito web: www.q-cells.com.

Dichiarazione ‘Safe Harbor’

Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali. Queste dichiarazioni previsionali possono essere identificate dall’uso di espressioni facenti riferimento al futuro come "sarà", "prevede", "anticipa", "futuro", "intende", "pianifica", "crede", "stima" e dichiarazioni analoghe. In questo comunicato stampa le citazioni dei membri della direzione, le operazioni e le prospettive commerciali di Q CELLS contengono fra l'altro dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni comportano determinati rischi e incertezze che potrebbero causare risultati effettivi diversi da quelli espressi o suggeriti dalle dichiarazioni previsionali. Ad eccezione di quanto previsto dalla legge, Q CELLS non si assume alcun obbligo di aggiornare o revisionare dichiarazioni previsionali, si tratti di risultati di nuove informazioni, eventi futuri o altro.

Contatti: Q CELLS

Corporate Communications: Jochen Endle, Ian Clover

Tel: +49 (0)3494 6699 10121

E-mail: presse@q-cells.com

iUna delle tecnologie che ha ottenuto la validità del brevetto è la membrana anteriore e posteriore delle celle solari in grado di aumentarne l'efficienza. L'altra tecnologia che ha ottenuto validità è la stessa per la quale Q CELLS ha avviato una causa contro JinkoSolar, LONGi Solar e REC in Germania, Stati Uniti e Australia. Questa tecnologia aumenta l'efficienza delle celle grazie alla costante formazione di una pellicola composta da uno strato di ossido di alluminio e da uno strato di altri componenti, tra cui l'idrogeno, su una cella solare spessa da 180 a 200 micrometri.